Feed RSS – News Giuridiche

Studio Cataldi – il diritto quotidiano. Notizie giuridiche, leggi e sentenze. Il notiziario di Studiocataldi.it aggiornato quotidianamente

  • Sanzione per l’avvocato che emette assegni scoperti per il cliente
    on 2 Dicembre 2021 at 01:00

    Illecito emettere assegni a vuoto per il cliente Integra illecito disciplinare emettere assegni a vuoto?Le condotte atipiche sono punibili dalla norma di chiusuraIllecito emettere assegni a vuoto per il cliente [Torna su] Anche se non è una figura tipizzata dal Codice deontologico, l’emissione degli assegni a vuoto, è illecito disciplinare per l’avvocato se la condotta è collegata all’adempimento del mandato per il cliente. Non rileva il mancato rispetto del principio di legalità e tassatività per quanto riguarda gli illeciti disciplinari dell’avvocato anche perché l’art. 9, che sancisce i doveri di probità, dignità, decoro e indipendenza è norma di chiusura che permette di contestare l’illecito disciplinare in caso dei violazione dei doveri in essa sanciti. Queste le importantissime pre…

  • Contributo perequativo, come ottenerlo
    on 1 Dicembre 2021 at 01:00

    Contributo perequativo, i beneficiariContributo “perequativo”, calcolo e fruibilitàIl contributo perequativo, trasmissione della domanda e accreditoContributo perequativo, i beneficiari[Torna su] Doppio via libera alle domande per il contributo a fondo perduto: prima l’apertura del canale per chiedere il contributo perequativo, con il provvedimento pubblicato dalle Entrate poi la stessa Agenzia ha annunciato che dal 2 dicembre sarà possibile presentare la domanda per l’aiuto riservato alle attività rimaste chiuse a causa della pandemia. La norma è stata introdotta dal Decreto Sostegni-bis (Dl 73/2021). Adesso c’è il provvedimento (in allegato) del direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, che ne speicifica contenuto, modalità e termini di presentazione della domanda…

  • Va restituita la carta di credito trovata per caso, altrimenti è furto
    on 1 Dicembre 2021 at 01:00

    Va restituita la cosa mobile al proprietario identificabileNon è ricettazione se le cose non provengono da reatoChi conosce il proprietario e non restituisce la cosa commette un furtoVa restituita la cosa mobile al proprietario identificabile[Torna su] Confermata la condanna per il reato di ricettazione nei confronti del soggetto che, trovati alcuni documenti da cui emerge chiaramente la titolarità e proprietà non li restituisce al legittimo proprietario. Tale condotta infatti integra il reato di furto. Negate inoltre le attenuanti invocate in relazione al reato commesso contro il patrimonio perché quando si trattiene una carta di credito altrui ad esempio, non è il valore della stampa a rilevare, ma il suo utilizzo potenziale. Questi i chiarimenti contenuti nella sentenza della Corte di…

  • Concessioni balneari: il game over del Consiglio di Stato
    on 1 Dicembre 2021 at 01:00

    Ricorderete che Vincenzo Esposito in data 11 ottobre 2021 dedicò un poderoso saggio all’annosa questione della proroga delle concessioni balneari tra prassi anticoncorrenziali, direttiva Bolkenstein e pronunce amministrative; rinvenite il link in calce alla presente nota a sentenza.Ora Law In Action torna sull’argomento con la pronuncia dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato del 20 ottobre 2021, n. 17.Buona lettura.Concessioni balneari: l’Adunanza Plenaria pone fine al dibattito (nota a sentenza di Vincenzo Esposito) Con la sentenza del 20 ottobre 2021 n. 17, l’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato ha sancito l’inapplicabilità delle leggi nazionali che, nel tempo, hanno disposto la proroga automatica delle concessioni demaniali marittime per attività turistico-ricettive. Si t…

  • Paga i danni l’avvocato che non avverte i clienti dello scarso successo della lite
    on 1 Dicembre 2021 at 01:00

    Obbligo professionale d’informativa e risarcimento del dannoL’azione risarcitoria è stata avviata su insistenza dei clientiNon bastano le procure a dimostrare che i clienti sono stati informatiObbligo professionale d’informativa e risarcimento del danno[Torna su] Deve risarcire i clienti l’avvocato che, dopo l’archiviazione del procedimento avviato nei confronti della società a cui gli stessi volevano richiedere i danni, non ha sconsigliato l’azione civile. Non basta infatti produrre le procure per dimostrare di aver assolto all’obbligo d’informativa che grava sul professionista, costui deve dare ai propri clienti un’informazione completa anche sull’esito sfavorevole dell’azione che vogliono intraprendere affinché la decisione sia presa nella totale consapevolezza. Queste le importanti p…

Feed RSS Feed RSS Altalex

feed rss di proprietà di Studio Cataldi e Altalex